Sulla natura tributaria del contributo al Consiglio Nazionale Forense

Di Concetta Ricci -

La Suprema Corte torna ad occuparsi dei contributi imposti dal Consiglio Nazionale Forense agli avvocati iscritti all’albo professionale. La decisione assume particolare rilevanza sotto il profilo dell’esatta qualificazione dei contributi stessi. Nell’interpretazione fatta dai giudici dell’art. 14 del D.Lgs. lgt. n. 382/1944, spicca la valorizzazione della destinazione del tributo alla copertura delle spese di funzionamento dell’ente e l’aggancio, ai fini della sua quantificazione, con il bilancio.

The Supreme Court return to deal with the contributions imposed by the National Forensic Council on lawyers enrolled in the professional register. The decision is of particular importance from the point of view of the exact classification of the contributions themselves. In the interpretation made by the judges of art. 14 of Legislative Decree lgt. n. 382/1944, stands out the enhancement of the allocation of the tax to cover the operating expenses of the institution and the linking, for the purpose of its quantification, with the budget.