La tutela dei diritti del contribuente nel sistema multilivello delle fonti e dei modelli di tutela

Di Andrea Carinci -

La tutela dei diritti del contribuente si articola su un sistema multilivello, in cui si intersecano fonti di rango ma anche di origini estremamente eterogenei: dal diritto costituzionale, a quello eurounitario fino alla CEDU. Un simile assetto esige dal giudice un ruolo complesso di garante della legalità statale; un ruolo, questo, che si articola nell’interpretazione costituzionalmente conforme, nella regolazione dell’accesso alla Corte costituzionale e alla Corte di Giustizia, nonché, ed infine, nell’assicurare l’applicazione della Convenzione europea. Al contempo, ai contribuenti e ai loro consulenti un simile assetto impone l’elaborazione di strategie complesse, capaci di presidiare tutte le possibili opzioni di tutela, con una contaminazione di tecniche decisorie e di soluzioni processuali in continua evoluzione.

The taxpayer’s rights safeguard is articulated on a multilevel system, in which are combined sources of different rank and origins: constitutional law, EU law and ECHR. This asset requires the judge to play a complex role as guarantor of state legality, which is articulated in the constitutionally compliant interpretation, in regulating access to the Constitutional Court and the Court of Justice, as well as in ensuring the application of the European Convention. At the same time, such a structure requires taxpayers and their consultants to develop complex strategies, capable of overseeing all possible protection options, with a contamination of decision-making techniques and continuously evolving procedural solutions.