Strumenti di International Dispute Resolution: quadro generale di sintesi e confronto fra procedure, con focus sull’interazione tra disposizioni di attuazione e norme processuali interne

Di Giovanni Consolo -

Il presente contributo si sofferma sulla procedura di soluzione delle controversie fiscali internazionali disciplinata dalla Direttiva n. 2017/1852 e sulla sua attuazione in Italia ad opera del D.Lgs. n. 49/2020. In particolare, dapprima, viene descritta, seppur in modo sintetico, la struttura della procedura, svolgendo alcune brevi considerazioni sul suo ambito oggettivo di applicazione, sull’individuazione dei soggetti legittimati ad attivarla e sulla natura non giurisdizionale del segmento c.d. “arbitrale”. In secondo luogo, si effettua un confronto – in relazione ad alcune specifiche aree tematiche di interesse – tra il “nuovo” strumento eurounitario e gli altri meccanismi di “Dispute Resolution”. Infine, si esamina l’innovativa disciplina dettata dalla Direttiva e dal D.Lgs. n. 49/2020 con riguardo all’esecuzione nell’ordinamento interno delle decisioni “amichevoli” e “arbitrali”.

The article focuses on the international tax dispute resolution mechanism governed by the Directive n. 2017/1852 and on its implementation in Italy. Specifically, the article describes the structure of the procedure (by addressing some relevant issues such as the legal nature of the arbitration stage), confronts the “new” European mechanism with the other “Dispute Resolution” tools and examines the innovative regulation set forth under the Decree n. 49/2020 as to the implementation in Italy of both MAP and arbitral decisions.