Confisca senza condanna e diritto intertemporale: il caso dell’estinzione del reato di omesso versamento dell’IVA per intervenuta prescrizione (nota a Cass., n. 20793/2021)

Di Adrea De Lia -

Il contributo analizza la struttura del nuovo art. 578-bis c.p.p., in “bilico” tra diritto penale sostanziale e processuale. Rilevata la natura sanzionatoria della confisca per equivalente, si apprezza, dunque, la soluzione sposata dalla Cassazione con la sentenza in commento, che sul punto ha negato l’applicabilità del principio tempus regit actum, escludendo l’efficacia retroattiva della disposizione rispetto a reati, realizzati prima della novella, estinti per prescrizione. L’argomento ispira un breve “viaggio” all’interno dell’arcipelago frastagliato delle confische, attraverso considerazioni che, ripercorrendo i principali arresti giurisprudenziali, mettono a nudo la circostanza che la necessità di contrasto di fenomeni di indebito arricchimento ha nel tempo condotto il legislatore e la giurisprudenza a soluzioni distanti dai principi cardine della materia penale e dall’idea di un diritto “mite”.

The paper analyzes the structure of the new art. 578-bis c.p.p., in the “crossroad” between substantive and procedural criminal law. Having considered the punitive nature of the value-based confiscation, it is therefore appreciated the solution adopted by the Supreme Court with the ruling in review, which on this matter has denied the applicability of the principle “tempus regit actum”, therefore excluding the retroactive effect of the provision with respect to crimes, committed prior to the reform, which have been already extinguished by prescription. The topic inspires a brief “journey” within the jagged archipelago of confiscations, through considerations which, by retracing the main jurisprudential statements, lay bare the circumstance that the need to contrast the phenomena of unjust enrichment has, over time, led the legislator and the courts to solutions which are far away from the cardinal principles of criminal law, and from the idea of a “mild” criminal law.