Dalla natura dei contributi dovuti alle autorità indipendenti alla giurisdizione tributaria sulle relative controversie: il caso dell’AGCM (nota a Cass. n. 10577/2020)

Di Antonio Guidara -

Con la pronuncia che si commenta la Corte Suprema fa definitivamente chiarezza sulla natura tributaria dei contributi dovuti all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato e sulla devoluzione delle relative controversie alla giurisdizione delle Commissioni tributarie. Ciò induce a considerazioni di più ampio respiro sulla natura dei contributi dovuti alle Autorità Amministrative Indipendenti; suggerisce di guardare ad alcune implicazioni, non sempre o non adeguatamente messe a fuoco, che attengono a profili costituzionali e generali dei “nuovi” tributi; rappresenta una prima importante occasione di riflessione sui criteri di soluzione di un contrasto tra due giurisdizioni, entrambe speciali.

With the decision commented on the Supreme Court definitively clarifies the tax nature of the contributions due to the Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato and the devolution of the related disputes to the jurisdiction of the Commissioni tributarie. This leads to broader considerations on the nature of the contributions due to the Independent Administrative Authorities; suggests looking at some implications, not always or not adequately focused, about constitutional and general profiles of these “new” taxes; it represents a first important opportunity for reflection on the criteria for resolving a conflict between two jurisdictions, both of which are special.