Il delicato intreccio tra condotte riciclatorie (ed auto-riciclatorie) e reati tributari. Problemi aperti e prospettive emergenti dal d.l. n. 124/2019

Di Chiara Cinotti -

Il riciclaggio è un fenomeno criminoso il cui effetto perturbativo rappresenta una grave minaccia per il sistema economico, finanziario e imprenditoriale nel suo complesso e il cui contrasto è perseguito tanto sul fronte penale-repressivo (mediante l’introduzione dell’art. 648-bis c.p. e, successivamente, superando il c.d. privilegio del self-laundering, dell’art. 648-ter.1 c.p.) quanto su quello amministrativo-preventivo. Nel panorama odierno, appare sempre più evidente il legame che sussiste tra criminalità economica e fiscalità, in quanto molto spesso è proprio grazie a condotte fiscalmente illecite che si pongono le basi per la commissione di reati espressivi della criminalità economica, quali le condotte riciclatorie ed auto-riciclatorie. Ed è qui che si inserisce la delicata questione della rilevanza dei reati tributari quali delitti-presupposto del riciclaggio, la quale deve essere analizzata tanto alla luce della recente riforma quanto relativamente al suo impatto sulla disciplina della responsabilità amministrativa degli enti.

Money-laundering is an economic-financial reality whose disruptive effect represents a serious threat for the economic-financial-business system as a whole and whose fight is pursued both on the criminal-repressive law field (through the introduction of Article 648-bis Italian Criminal Code and, later, overcoming the so-called privilege of self-laundering, of Article 648-ter.1 Italian Criminal Code) and on the administrative-preventive one. In today’s scenario it is increasingly evident the connection between economic criminality and taxes, since it is often thanks to fiscally illegal behaviours that the foundations are laid for the commission of crimes that are strictly related to economic criminality, that’s to say to money laundering and self-laundering behaviours. This is where the issue of the importance of tax crimes as predicate-crimes of money-laundering fits, which should be considered both in the light of the recent reform and with reference to its impact on the administrative liabilities of corporations.