Cinque quesiti in tema di “contraddittorio endoprocedimentale” tributario

Di Salvatore La Rosa -

In questo lavoro, vengono distintamente focalizzate le cinque questioni teorico-sistematiche che alimentano il dibattito sulla necessità o meno che dagli Uffici finanziari venga sempre attivato il contraddittorio con il contribuente, prima dell’adozione di provvedimenti lesivi dei suoi diritti ed interessi. Ad avviso dell’Autore, tale necessità sussiste soltanto per gli accertamenti delle imposte dirette, dell’IVA e dei dazi doganali. Essa di per sé discende dalla natura giustiziale e dalle finalità principalmente sanzionatorie della funzione della quale in questo campo sono investiti gli Uffici finanziari; e si traduce nell’obbligatorietà della valutazione anche degli errori ed omissioni eventualmente commessi dal contribuente in proprio danno, quando da esso addotti o comunque riscontrati. Ritiene infine l’Autore che, cosi identificate le implicazioni dell’audiatur et altera pars nella fase amministrativa, le inosservanze del relativo principio normalmente esorbitino dall’area delle irregolarità procedimentali, in quanto incidenti sul merito del provvedimento adottato; e possano essere fonte di responsabilità processuale aggravata per la P.A quando non supportate da valide ragioni.

This work distinctly focuses on the five theoretical-systematic questions that feed the debate on whether or not the financial offices must always activate the contradictory with the taxpayer, before adopting measures that are detrimental to his rights and interests. In the Author’s opinion, this need exists only for tax-assessments of direct taxes, VAT and customs duties. In itself, it derives from the judicial nature and the sanctioning purposes of the administrative functions in this field; and it is also reflected into the mandatory evaluation of errors and omissions that may be committed by the taxpayers to their own detriment, when they are adduced or otherwise encountered. Finally, the author believes that, having thus identified the implications of the audiatur et altera pars principle in the administrative phase, the non-compliance with this principle normally does not concern the area of procedural irregularities, but the matter of the provision adopted; and it may be source of aggravated procedural responsibility for the Public Administration when not supported by valid reasons.