Appunti sulla tassazione dell’economia digitale come nuova risorsa propria europea

Di Claudio Sciancalepore -

L’evoluzione del paradigma economico verso modelli di business sempre più digitali sta determinando la crisi degli attuali sistemi impositivi. In attesa di una condivisa regolamentazione internazionale della tassazione dell’economia digitale, l’Unione europea ha avanzato specifiche proposte per evitare che gli Stati membri adottino iniziative unilaterali. Le proposte europee, tuttavia, paiono piuttosto frettolose e orientate principalmente da motivi di cassa: tramite la tassazione dell’economia digitale, infatti, gli Stati membri tentano di recuperare gettiti da multinazionali principalmente extraUE e l’Unione europea intende arricchire il paniere di risorse proprie nelle imminenze dei negoziati sul QFP 2021-2027. L’auspicata riforma del sistema di finanziamento del bilancio europeo potrebbe essere l’occasione per istituire una web tax europea che sfrutti l’evoluzione dei lavori sulla CCCTB affinché sia opportunamente valorizzato anche il fenomeno digitale. 

 The evolution of the economic paradigm towards digital business models is determining the crisis of current tax systems. While waiting for an international regulation on the taxation of the digital economy, the European Union has put forward specific proposals in order to avoid Member States unilateral initiatives. However, the European proposals seem rather hurried and revenue-oriented: through the taxation of the digital economy, Member States try to recover revenues from extra-community multinationals and the European Union intends to enrich the basket of its own resources in the imminence of the negotiations on the MFF 2021-2027. The desired reform of the European budget financing system could be an opportunity to set up a European web tax that exploits the evolution of the works on the CCCTB so that the digital phenomenon is also properly exploited.