Unità e pluralità del concetto di abuso del diritto nell’ordinamento interno e nel sistema comunitario

Di Gaspare Falsitta -

Nella prima parte, l’autore affronta il concetto di abuso del diritto nell’ambito della legislazione comunitaria. La tesi svolta in materia si risolve nell’affermazione che l’abuso del diritto comunitario costituisce precipuamente una o una moltitudine di costruzioni di puro artificio. Il trattamento disposto dallo stesso diritto comunitario per tali fenomeni consiste nel dovere di ignorare le costruzioni non genuine e di applicare l’imposta dovuta in conformità al diritto nazionale. Nella seconda parte, l’analisi ricostruttiva si focalizza sul disposto dell’art. 10 bis. L’autore dimostra che la norma in esame è inquinata da gravi confusioni e dalla commistione illogica dei distinti fenomeni dell’elusione come aggiramento di norme e dell’abuso come violazione pura e semplice di norme. In definitiva, il legislatore delegato non è stato in grado di attuare correttamente la legge di delega, è incorso in una palese violazione di essa (eccesso di delega) ed ha fallito il compito assegnatogli dal delegante di attuare la confluenza in uno schema giuridico unitario e coerente dell’abuso del diritto e dell’elusione fiscale. Fallimento del tutto ovvio, essendo incongruo ed innaturale tentare di accorpare e di unificare due istituti, quello dell’abuso e l’altro dell’elusione, che presentano connotazioni ontologiche radicalmente diverse.

In the first part, the author deals with the concept of abuse of the law within Community legislation. The argument on the matter is concluded by confirming that abuse of community law is mainly one of or a multitude of purely artificial constructions. Community law orders those phenomena to be combated by ignoring false constructions and applying the tax due in conformity with national law. In the second part, the reconstructive analysis focuses on the contents of Art. 10 bis. The author demonstrates that the rule in question is marred by serious confusion and the illogical intermingling of separate phenomena of evasion, such as circumvention of laws and abuse as a pure a simple violation of laws. Ultimately, the delegated legislator has been unable to implement correctly the delegated law, has clearly violated it (excess of delegation) and has failed in the task assigned to it by the delegator to achieve the convergence into a unitary and coherent legal framework of abuse of the law and of tax evasion. That failure is obvious, as it is incongruous and unnatural to attempt to unite and unify two institutions, that of abuse and the other of evasion, which present radically different ontological connotations.