Giusto processo e parità delle parti nella disciplina delle tutele cautelari tributarie

Di Salvatore La Rosa -

Sono state recentemente emanate norme volte a parificare le situazioni degli Uffici finanziari e dei contribuenti nei confronti degli effetti delle sentenze tributarie, mediante l’eguale riconoscimento, ad entrambe le parti, della possibilità di ottenerne la sospensione nei gradi di giudizio successivi al primo.
Queste nuove norme, tuttavia, hanno già determinato l’insorgere di non poche e delicate questioni, sia interpretative che applicative.
Di esse, vengono in questo scritto analizzati i termini essenziali; e ciò, in una prospettiva soprattutto alimentata dalla necessità di distinguere le liti provocate dai provvedimenti impositivi emessi dagli Uffici finanziari dalle controversie concernenti, invece, le pretese creditorie vantate dai contribuenti nei confronti degli Uffici medesimi.

Recently laws have been issued to recognize the situation between the Financial offices and tax payers regarding the effects of law-related sentences, through which it is possible to have the same recognition, for both sides, of the possibility to obtain the suspension on the proceedings following the first.
These new laws, have however, already determined the insurgence of not but a few delicate questions, both interpretive and applicative.
Of these, we shall be, in this script, analyzing its essential terms; and above all taking into consideration that they are feed by the necessity to distinguish between the arguments caused by the taxation injunctions emitted by the Financial offices and the controversies concerning, instead, the claims made on behalf of the tax payer s to the Financial offices.